Ripercorriamo la storia della Chiesa di San Giovanni Battista, iniziata nel 1200, è stata più volte danneggiata dai vari terremoti che si sono verificati nel corso dei secoli, ricostruita, riconsolidata e ampliata fino all'aspetto attuale, con i dettagli e le curiosità riportate da don Francesco Pontieri dal 1900 al 1940

Add a comment

Per la commemorazione dei defunti del 2 novembre, ripercorriamo quella che è stata la storia del nostro cimitero, istituito nel 1866 a seguito delle nuove leggi che prescrissero di seppellire i cadaveri in cimiteri lontani dall'abitato.

Rivediamo anche quello che era il modo di vivere il lutto a Nocera.

Add a comment

La notte tra il 7 e l'8 settembre 1905 alle ore 1:43 si abbatté sulla Calabria un violento terremoto. Durò cinquanta secondi, ma, con scosse più leggere, si ripeté per sei mesi consecutivi.
Le case di Nocera furono quasi tutte lesionate. I danni più gravi si registrarono, al rione Motta, più precisamente alla Rupe, in prossimità del fiume Grande, e in piazza, dove molte case si resero inabitabili e qualcuna crollò parzialmente. Tra i crolli parziali, quelli dei palazzi Amendola e Procida.
Le chiese furono tutte lesionate in maniera abbastanza grave eccetto quella di San Martino e il Convento che furono lesionate in maniera lieve.

Add a comment

Utenti online

Abbiamo 43 visitatori e nessun utente online

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok Rifiuta