Nel tardo pomeriggio di domenica 26 gennaio a Nocera Terinese ha dapprima investito un pedone e poi è scappato senza prestare soccorso. I carabinieri della stazione locale sono intervenuti nel centro cittadino a seguito di una telefonata e qui hanno trovato il personale del 118 che stava giù soccorrendo un uomo, riverso sul marciapiede.

Grazie alle persone presenti i militari hanno ricostruito l’episodio scoprendo che un’autovettura di colore scuro stava circolando ad alta velocità per le vie del centro fino a quando, arrivata un punto in cui la carreggiata era più stretta, a causa di altre auto parcheggiate, ha investito una persona scaraventandola per terra, procurandogli la rottura della caviglia e contusioni a gomito e anca.

Nell’impatto l’auto ha perso uno specchietto laterale ed è proprio da questo particolare, e da altri dettagli raccolti, che i Carabinieri si sono mossi alla la ricerca del mezzo e del conducente, individuati dopo prolungate ricerche.

Il “pirata” è stato così sottoposto ad un accertamento del tasso alcolemico risultato pari a 2,30 g/l, dunque ben oltre i limiti consentiti dalle normative per potersi mettere alla guida.

L’uomo è stato quindi arrestato e, a seguito dell’udienza di convalida presso il Tribunale di Lamezia Terme, gli è stata applicata la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia.

 

 

0
0
0
s2sdefault