Purtroppo per disguidi burocratici, la festa di quest'anno è stata ridotta nel programma, la fiera delle bancarelle si terrà solo nelle vie Canale e Santa Caterina (dalla "vota" Ventura al calvario), in questi tratti di via non si farà passare la processione della statua di San Giovanni che poi seguirà il percorso tradizionale all'interno del paese, annullati i concerti del 23 e del 24 e i fuochi di artificio.

Il sindaco purtroppo si è dovuto attenere alle disposizioni del prefetto (che voleva completamente annullata la manifestazione), il commissario prefettizio non ha dato seguito alla richieste fatta dalla stessa prefettura ad aprile, e poi più volte sollecitate a maggio, di comunicare le principali manifestazioni che si sarebbero svolte da giugno a settembre, al fine di predisporre tutte le iniziative di sicurezza che le nuove disposizioni impongono.

Resta l'amarezza che la festa tanto attesa dai noceresi da qualche anno è così bistrattata, speriamo almeno che con le pagine che in questi giorni abbiamo pubblicato sul sito vi abbiano fatto rivivere tanti ricordi di come era la festa di San Giovanni negli anni passati.

Di seguito il video (pubblicato sulla pagina Facebook dell'Unione Popolare Nocerese) della pubblica assemblea tenuta dal sindaco nell'aula consiliare del comune in cui ha illustrato quanto accaduto e le iniziative adottate.



Utenti online

Abbiamo 62 visitatori e nessun utente online