Lunedì, 11 Settembre 2017 10:04

Il primo personaggio di Nocera nelle cronache

“Roberti de Summa” è il personaggio più antico del quale resta memoria in una documentazione inerente Nocera, siamo alla metà del XIV secolo.
In un diploma della “serenissima Regina Giovanna I”, che si conserva nell’Archivio della R. Zecca presso l’Archivio di Stato di Napoli, è riportato il confine tra il territorio di Amantea e Nocera: esso, “…per flumen Turbulis, vadit ad arenam quondam Roberti de Summa e discendit per vallonem Siccu, usque ad lapidem “Hominis Mortui”, quae est in maritima fluminis Sabuti”. La traduzione è la seguente: “per il fiume Torbido, va all’arena una volta di Roberto di Somma e discende per il vallone Secco, fino alla lapide degli “Uomini Morti”, che è nella marina del fiume Savuto”.

Pubblicato in Storie